Category Archives: consigli traslochi

Traslochi Uffici da Roma qualche consiglio ed i nostri prezzi

Richiedi un preventivo per un trasloco, manda una mail a: info@traslochiromainfo.com Oppure riempi il Form

trasloco_ufficioUno dei servizi che realizziamo con piacere è sicuramente quello relativo ai traslochi di uffici su tutto il territorio di Roma, da e per l’Italia intera. Si tratta di un compito che portiamo a termine con cura e professionalità consci della delicatezza della realizzazione. Un trasloco di un ufficio è materia delicata, devono essere effettuate una serie di procedure che sono diverse dalla normale movimentazione di mobili e materiali di arredamento.

Roma e Milano sono le due città che presentano il più alto numero di uffici, sedi di aziende multinazionali e locali. I nostri clienti vanno dal piccolo imprenditore al brand più blasonato,a tutti offriamo prezzi competitivi, certificazione Iso e assicurazione che copre qualsiasi danno dovuto al trasporto e alla movimentazione.

I traslochi di uffici sono legati spesso anche all’effettuazione di altri servizi come l’archiviazione di dati, lo smaltimento di rifiuti, ad esempio cartacei e documentali che devono essere triturati.

I clienti ci incaricano anche delle volture di telefono, luce, gas ove previsto. Realizziamo reti telematiche interne all’ufficio, posta pneumatica, servizio di portierato, facchinaggio.

A volte traslocare un ufficio in alcune zone o aree è particolarmente complicato. Ci riferiamo ad esempio ad un trasloco che abbbiamo effettuato da Roma centro all’aeroporto di Fiumicino. Un nostro cliente ha voluto realizzare un punto di presenta con alcune sale all’interno dell’ area sterile. In quel caso sono necessari speciali permessi ed un controllo radiogeno di tutti i mobili e forniture
che dovranno andare a stare nel futuro ufficio.

I prezzi di un trasloco a Roma sono difficilmente preventivabili. Occorre un sopralluogo da parte nostra per comprendere la difficoltà della movimentazione, la quantità dei mobili da trasportare, eventuali ostacoli nell’installazione di piattaforme strada per facilitare il trasbordo, la necessita del deposito mobili per un appoggio temporaneo di desk, fax, poltrone, sedie ecc. Anche nel nostro caso, per risparmiare, è possibile il trasloco groupage, di gruppo, specialmente quando si svolge tra due città lontane, ad esempio Roma-Milano o Roma per la Sicilia.

Cosa sono i Self Storage per Depositare i Mobili

deposito mobiliI Self Storage, quelli che custodiscono temporaneamente i vostri mobili o effetti personali, sono nati a metà degli anni ’60 nel Texas per poi diffondersi rapidamente nel resto degli Stati Uniti (soltanto nel mercato americano ci sono oltre 46 mila agenzie, dati wikipedia relativi al 2009), in Canada e in Inghilterra.

In Italia sono arrivati alla fine degli anni Novanta, anche se oggi  stentano ad  affermarsi, pochi infatti sanno che cosa sono i self  Storage.

Eppure lo dicono tutti: il disordine crea ansia e agitazione. Vivere in una casa ordinata e libera da impicci distende e rende più serena la vita e allora, perché invece di disfarsene non “parcheggiare” altrove oggetti e arredi che potrebbero tornare utili in futuro?

CHE COS’È IL SELF STORAGE:
è l’affìtto di spazi privati di metrature variabili da utilizzare come deposito temporaneo di attrezzi, oggetti, merci e documenti. Ognuno di questi spazi, una volta affittato è totalmente a vostra disposizione per poterci  accedere liberamente.
L’alternativa ai self storage potrebbe essere rappresentata dall’ affitto di un garage per un breve lasso di tempo oppure da un deposito mobili. Quest’ultima soluzione è la più adatta se si tratta di trasloco, ovvero se non si dispone immediatamente di una casa dove trasferire tutti i mobili. O ancora: in caso di vendita di una casa che deve essere lasciata libera e se contestualmente non si dispone di un altra per sistemare le nostre cose.

Quella dei self storage è una soluzione intelligente e flessibile che risolve i problemi di spazio e di sicurezza dei grandi centri urbani, se c’è un’emergenza, con costi complessivamente ridotti che non richiedono eccessivi investimenti né immobilizzazioni di capitale.
È adatto sia ai privati che alle aziende. Come detto è la soluzione ideale nel caso di ristrutturazione di un immobile, di un trasloco, di aumento del nucleo familiare, di cambi di stagione o per il deposito di attrezzature sportive ingombranti che altrimenti sottrarrebbero spazi importanti all’ abitazione.

Per le aziende, invece, è indicato per esigenze di archivio o deposito di documenti e attrezzature, come supporto logistico per aziende fuori sede, per periodi stagionali in cui il magazzino è saturo e non riesce temporaneamente a soddisfare le esigenze, nel caso in cui un’attività commerciale sia in fase di avviamento e si desideri contenere i costi fissi senza impegni a lungo termine, per artigiani che devono riporre i propri materiali o attrezzi di lavoro.

Su Internet sono presenti numerose società di self storage. Si calcola lo spazio di cui si ha bisgono, ad esempio 5, 10 o 20 mq e si richiede un preventivo. I prezzi non sono abbordabilissimi, per 10 mq vengono richiesti circa 100 euro al mese, dipende dalla zona in cui è ubicato il self storage. Ciò li spesso poco competitivi con le ditte che offrono un servizio di deposito mobili. Pochi i generi esclusi dal servizio si self storage: tra questi gli infiammabili, gli esplosivi e i prodotti alimentari.

Mandate una mail a info@traslochiromainfo.com per un preventivo per il Deposito Mobili

Traslochi Roma Milano, prezzi e consigli

Roma e Milano sono le due capitali d’Italia, ed i traslochi da una città all’ altra vengono effettuati quotidianamente. La prima è la capitale politica, la seconda quella economia, gli interessi si intrecciano e le merci sono trasportate sulle due direttrici costantemente.

Non sono poche le persone che per un breve o lungo periodo devono soggiornare o a Roma o a Milano e che quindi hanno bisogno di un trasloco. Che sia di pochi cartoni o che invece interessi tutto il mobilio e l’arredamento della propria casa trasportare gli effetti personali tra le due città può essere impegnativo, anche economicamente.

Non è facile stabilire a priori un prezzo per i traslochi tra Roma e Milano. Però possiamo dare delle indicazioni. Innanzitutto al normale carico e scarico, quindi al prezzario legato al tipo di trasloco e alla sua difficoltà (quantità di mobili, imballaggio, montaggio e rimontaggio, difficoltà di accesso all’ appartamento ecc) c’è da aggiungere il prezzo dello spostamento dei camion. Un po’ più di 500 chilometri dividono le due città, dipende poi dal comune o quartiere di partenza e destinazione, e se contiamo anche il ritorno sono più di 1000 chilometri da effettuare. Tutto ciò ovviamente ha un costo, non solo legato alle spese per benzina, autostrada, ma soprattutto alla giornata di lavoro di facchini e traslocatori.

Per risparmiare infatti, anche a favore del cliente, molte società cercano di “accorpare” un lavoro. Ad esempio se dobbiamo fare un trasloco da Roma a Milano, si cercherà di agganciarlo ad un altro che si deve fare da Milano a Roma o comunque in una città limitrofa (Bergamo, Como, Brescia oppure scendendo Bologna ecc). Quindi se il cliente non ha una data fissa e precisa, ma è flessibile, può attendere una proposta per “l’accorpo”. Si risparmia parecchio.

In ogni caso per avere un’idea di un prezzo di un trasloco Roma-Milano diciamo che dobbiamo aggiungere tra le 600 e le 1500 euro rispetto ad uno normale (a meno che non si spediscano pochi oggetti). Sono, come detto, prezzi molti indicativi che variano da esigenza ad esigenza e dal tipo di trasloco.

Traslochi Roma preventivi, attenzione agli abusivi

A Roma c’è l’imbarazzo della scelta se vogliamo chiedere preventivi per i traslochi. Le ditte che offrono servizi del genere ce ne sono a bizeffe e la competitività è altissima. Improvvisarsi traslocatore è facile. Basta avere un camion, piccolo o grande a volte non importa, braccia robuste per il facchinaggio, meglio se stranieri sottopagati al nero, ed il gioco è fatto. Il cliente ottiene un preventivo trasloco sulla piazza di Roma scontatissimo ed il traslocatore incassa.

Attenzione però perchè la professionalità che potremo trovare sarà quella che sarà. Chi improvvisa si vede, anzi si farà notare successivamente, quando i mobili magari arriveranno scheggiati e scorticati perchè non stivati correttamente nel mezzo di trasporto. Oppure se andrà “accidentalmente” smarrito qualche oggetto prezioso che vi appartiene, senza contare il rischio che correrete in caso di controlli delle forze dell’ ordine.

Una ditta “seria” che effettua traslochi a Roma deve essere iscritta all’ albo dei traslocatori. Deve fare sottoscrivere un contratto e deve fornire un’ assicurazione al cliente sulla merce che trasporta, altrimenti in caso di furto non potrete reclamare nulla.
Meglio ancora se ha la certificazione Iso 9000 di qualità e 8000 sull’eticità del lavoro. Cose che lì per lì non mettiamo in conto quando chiediamo un preventivo per un trasloco ma ragioniamo su questo fatto:
Il decreto legislativo numero 286 del 21 Novembre 2005 nell’ articolo 7 paragrafo 2 recita quanto segue “ nei confronti dei soggetti che esercitano abusivamente l’attività di autotrasporto… procedono al sequestro della merce trasportata, ai sensi dell’articolo 19 della legge 24 novembre 1981, n. 689, e successive modificazioni“. Qui c’è il link al decreto legge. In pratica chi si affida ad un traslocatore abusivo, in caso di controllo, rischia il sequestro della merce, ovvero dei vostri mobili.

I traslocatori improvvisati si riconoscono, sono quelli che generalmente non fanno accordi scritti, propongono costi molto bassi, offrono poca professionalità e pochissimi materiali per gli imballaggi, se c’è un danno diventa difficile se non addirittura impossibile farsi risarcire poiché non interviene nessuna compagnia assicurativa.

Avete capito l’importanza della professionalità in un trasloco? Noi proponiamo solo preventivi di aziende in regola, iscritte all’ albo e con tutte le certificazioni di qualità, oltre che dotate di esperienza e professionalità. Provate a chiederci un preventivo trasloco a Roma, la qualità non sempre costa cara.

Trasloco economico a Roma, come effettuarlo

trasloco economicoIl caro vita nella capitale si fa sempre più sentire, soprattutto nel settore immobiliare. Affitti e prezzi degli appartamenti alle stelle non fanno che peggiorare la situazione pecuniaria dei suoi abitanti, per questo a Roma effettuare un trasloco che sia economico allieva almeno gli sforzi fatti per acquistare una casa.

Il consiglio per risparmiare in un trasloco è quello di fare per quanto possibile da soli o con un aiuto di amici o parenti. Limitatamente alle proprie disponibilità di tempo, l’imballaggio degli oggetti che si dovranno trasferire in un’altra casa non presenta particolari difficoltà, anzi. Bisogna procurarsi scatoloni per l’imballaggio, quello sì. Vanno bene quelli dei supermercati. Ricordiamo di scrivere sopra ogni scatolone il contenuto e di riporre ovviamente le cose più fragili sopra.

Sono consigli che per qualcuno appaiono scontati ma non lo sono. Perchè un conto è chiedere un preventivo che prevede l’imballaggio totale e lo “sballaggio” di tutta casa, altro è invece soltanto il trasferimento di tutti i nostri oggetti già smontati e impacchettati. Un trasloco economico, di quelli low cost passa anche per questo ovvero a limitare il tempo che i facchini dovranno impiegare per fare tutto il lavoro. Meno ci impiegheranno e più risparmieremo.

Dove ovviamente non potremo fare da soli ci affideremo ai professionisti. E’ il caso dello smontaggio di mobili che richiedono un’ abilità particolare e anche una forza fisica non indifferente. Pensiamo alla cucina, o a grandi armadi. In questo caso non si potrà fare a meno dell’esperienza del traslocatore, che ovviamente si paga.

Quindi per l’economicità del nostro trasloco a Roma i consigli sono: imballiamo il più possibile da soli, trasportiamo anche il più possibile da soli, e se siamo in vena, aiutiamo i facchini al momento del trasloco. Non solo li motiveremo di più, ma faremo risparmiare loro tempo nell’ esecuzione del lavoro e come si sa, il tempo è denaro, in questo caso risparmiato per noi.

Consigli prima di fare un trasloco

Prima o poi il momento sarebbe giunto, adesso è proprio l ‘ora di prepararci per il nostro trasloco. Non sappiamo nemmeno da che parte iniziare oppure non vogliamo pensarci. La fatica è tanta, lo stress accumulato pure. Affrontare un trasloco lo sappiamo, non è facile, bisogna pianificare tutto per bene, prepararsi al distacco, impacchettare tutto, fare un inventario, da dove cominciare? Dalla base, dalle cose piu’ semplici. Individuare la ditta giusta a cui affidarsi chiedendo un preventivo trascloco. C’ è l’imbarazzo della scelta. E’ una babele. Chi scegliere? Quella con il prezzo piu’ basso? Quella che ci da piu’ fiducia? Sta a voi. In ogni caso una volta scelta la ditta di traslochi ecco una serie di consigli che ci potrebbero tornare utili per organizzarsi meglio:

Un mese prima iniziamo a raccogliere dei cartoni in cui stiveremo parte della nostra roba. Vanno bene quelli dei supermercati. Possiamo imballare libri, cd, oggetti piccoli, vestiario ecc.
Facciamo un inventario su un quaderno di tutte le cose che porteremo via e di quelle che invece sarebbe meglio lasciare nella vecchia casa.
La cucina è quella piu’ ostica da smontare e rimontare. Se non è di particolar pregio sarebbe conveniente lasciarla ad i nuovi proprietari, sempre che la vogliano, trasclocare una cucina delle volte costa piu’ che comprarne una nuova economica.
Smontiamo le cose da soli se siamo capaci e abbiamo tempo. I grandi armadi sono quelli piu’ difficili.
– Facciamo scorta di coperte vecchie se ne abbiamo, serviranno per coprire mobili, tavole, mensole e utensili vari che nel trasporto potrebbero rovinanrsi.
Attenzione agli oggetti fragili. Sempre ben impacchettati , va bene anche la carta di giornale appallottolata, e stivati in cima agli scatoloni.
Scrivete sopra gli scatoloni di cosa si tratta, farete prima a stivarli una volta arrivati nella nuova casa.

Bene, ora è tutto pronto. Avete preparato i vostri scatoloni, gli armadi sono smontati, i quadri alle pareti non ci sono piu’,  è rimasto solo il letto con il materasso, sarà l’ultima cosa che lascerete, ma la prima che porterete nella vostra nuova casa.